RINASCERE A VANZAGO

Finalmente sono riuscita a vedere quest’oasi WWF alle porte di Milano…e a due passi da casa mia!

Annunci

VIAGGIO NELLA REDAZIONE DI TOPOLINO

A 80 anni dalla nascita le storie del Topo detective nascono in Italia

MILANO – Non ha più i calzoncini rossi, ma le orecchie sono le stesse. Quando nacque ottant’anni fa dalla penna di Walt Disney, Topolino aveva lo sguardo sveglio e il sorriso positivo che si ritrova ancora oggi nei suoi fumetti. Il personaggio incarnava infatti l’uomo medio americano capace di affrontare le difficoltà quotidiane. Un tipo che riesce sempre a risolvere i casi più complessi e togliersi dai guai. Battezzato col nome di Mortimer Mouse, fu la moglie di Walt, Lilly, a consigliare lo sbarazzino Mickey perché le sembrava più adatto ad “un topo comune”. Oggi, tra un’indagine e l’altra, viaggia nel tempo e interpreta libri o film di successo come Novecento e Casablanca.

Continua a leggere

LAGO BOSCACCIO DOVE SOSTANO I MIGRATORI

Lo specchio d’acqua al confine tra la metropoli milanese e i campi coltivati del Parco Agricolo Sud è una delle stazioni di sosta

Cormorani inanellati a Stoccolma e gabbiani provenienti dalla Serbia. Al lago Boscaccio si ritrovano i migratori provenienti dall’Africa e diretti nel nord Europa o partiti dai Balcani alla volta della Spagna. Lo specchio d’acqua al confine tra la metropoli milanese e i campi coltivati del Parco Agricolo Sud è una delle stazioni di sosta utilizzate dagli uccelli per riposare durante il loro lungo viaggio. L’unica nella Provincia di Milano dove ripartono con un segnale di riconoscimento che svela il loro passaggio attraverso l’Italia.
Grazie alla disponibilità delle Cave Merlini, proprietaria delle aree, i ricercatori possono studiare gli animali che si sono impigliati nelle reti: dopo averli estratti delicatamente, vengono pesati, verificato lo stato di salute ed il piumaggio e poi rilasciati con un anellino di metallo sulla zampa sinistra. Alla presenza dell’assessore provinciale Alberto Grancini, è stata presentata lo scorso sabato l’attività di inanellamento della stazione ornitologica. Il centro di didattica ambientale si è trasformato per un pomeriggio nel laboratorio sperimentale dove assistere a catture, misurazioni delle ali e liberazione dei volatili. Oltre alla presentazione del dossier sulla migrazione degli animali osservati.

http://milano.corriere.it/vivimilano/gallery/Milano/vuoto.shtml?2008/05_Maggio/uccelli/1&z

Continua a leggere