GAZA CORRE VERSO LA LIBERTA’

  Una finestra di normalità, in cui il divertimento e il senso di dignità si sono mescolati al sogno di correre alle prossime Olimpiadi di Londra. Tutto questo è stata la prima maratona che si è tenuta nella Striscia di Gaza il 5 maggio: 42 chilometri da Beit Anoun a Rafah, gli stessi che dividono Maratona da Atene. Per ingannare il sole cocente i 50 temerari che hanno accettato la sfida, compresi due occidentali, sono partiti all’alba. Solo in nove però hanno resistito fino alla fine. Tra loro c’era anche Nader al Masri, uno dei pochi atleti palestinesi ad aver partecipato alle Olimpiadi di Pechino nel 2008. È stato lui a tagliare per primo il traguardo in due ore, 42 minuti e 47 secondi. E non fa nulla se ha chiuso la maratona quasi tre quarti d’ora in più del record mondiale detenuto dall’etiope Haile Gebrselassie. Reportage e foto su Lettera43

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...